lunedì 4 luglio 2016

REVIEW #9: Il Primo Bacio a Parigi!

Ciao a tutti, oggi siamo qui per fare la recensione de "Il Primo Bacio a Parigi" di Stephanie Perkins, spero che vi piaccia!

●COPERTINE (Esistono due edizioni differenti e ho preferito mettervi entrambe le copertine ^^):

●TITOLO: Il Primo Bacio a Parigi (Anna and the French Kiss)
●AUTORE: Stephanie Perkins
●PREZZO: 14,90€ (rigida) 10,90€ (brossura)
●PAGINE: 428
●CASA EDITRICE: DeAgostini
●TRAMA: Anna è pronta a passare un ultimo anno di liceo indimenticabile insieme alla sua migliore amica e a un ragazzo che sta per diventare il suo ragazzo. Ma il padre ha deciso di regalarle un'esperienza altrettanto indimenticabile: un anno in una scuola internazionale a Parigi!
Peccato che Anna non riesca a prenderla con altrettanto entusiasmo: non sa una parola di francese, si sente l'ultima arrivata e non riconosce neanche il cibo che trova a mensa. Per fortuna nei corridoi si scontra con quanto di più interessante la città possa offrirle: Étienne St. Clair. Occhi splendidi, capelli perfetti un'innata gentilezza e un'irresistibile ironia: St. Clair ha tutto... anche una fidanzata purtroppo!
Per quanto Anna cerchi di non infilarsi in una situazione complicata, Parigi non è proprio la città adatta per resistere a una cotta colossale...
●RECENSIONE: Iniziamo dicendo che questo libro mi è piaciuto da morire, l'atmosfera di Parigi come è descritta dalla Perkins è magica. Questo è uno di quei libri leggeri, frizzanti e super cute: una boccata di aria fresca! Questo libro è come una cioccolata calda d'inverno: una calda dolcezza.
Lo stile della Perkins è descrittivo al punto giusto e molto leggero,mentre leggevo mi sembrava di sentire gli odori, i rumori e i sapori che venivano descritti. È stato un po' come stare in giro insieme ad Anna, mi immaginavo le strade, la scuola, il cinema, la caffetteria... Cercavo di immaginarmi ogni cosa perché, purtroppo, non sono mai stata a Parigi.
La storia è una di quelle che ti divori in batter d'occhio, quelle 428 pagine volano in men che non si dica. È un contemporaneo perfetto per chi non ha molto tempo da dedicare alla lettura e cerca una storia frizzante e non troppo impegnativa; ma attenzione, una volta che iniziate a leggere non riuscirete più a staccarvi!
Detto questo parliamo un po' dei personaggi. La nostra protagonista, Anna Oliphant, è figlia di questo scrittore di romanzi alla John Green (sorry John) che sono pieni di cliché ma vendono un sacco. Come c'è scritto nella trama, viene spedita da suo padre a Parigi. DA SOLA. All'inizio, ovviamente è molto timida e riservata, ma pian piano si apre e scopriamo alcune sue passioni e alcuni aspetti del suo carattere. Per esempio: Anna è un'appassionata di cinema e fa le recensioni dei film nel suo blog. Quelle parti mi veniva molto semplice immaginarle lel. Comunque mi rispecchio molto nella protagonista: timida, impacciata, inciampa su tutto, non sa una parola di francese... sono io! :')
Ora arriviamo al ragazzo che tutti vorrebbero avere, sì sto parlando di Ètienne St. Clair. Un ragazzo all'apparenza perfetto, ma scopriremo che anche lui ha qualche piccolo difetto (rima yay)! Di St. Clair non vi voglio parlare molto, primo perché non vi voglio rivelare nulla, e secondo perché voglio che vi godiate ogni singolo (e meraviglioso) aspetto di Ètienne.
Mer, Josh e Rashmi mi sono piaciuti molto come personaggi, l'unica nota stonata è Ellie che (menomale) appare molto poco.
La cosa che mi è piaciuta di più e mi ha colpita è stata l'atmosfera magica di Parigi, davvero, mi sembrava di stare in un altro mondo!
●VALUTAZIONE: 5/5! **

La recensione è finita, spero che vi sia piaciuta e che vi abbia convinto a leggerlo! ^^

1 commento: